Mi chiamo Michele Orsalla, e sono il titolare de L’Alchimista cafè, a Biella.
Sono nato e cresciuto qui, per poi iniziare come tutti ad annoiarmi della vita di provincia, sognando le possibilità offerte dalle vicine metropoli.
Inizio il mio percorso di studi in Scienze Chimiche nel 2006 a Torino, per terminarlo nel marzo 2010, e finalmente laureato, decido che il mio futuro sarebbe stato dietro un bancone (luogo che già frequentavo da un po’), piuttosto che sul tavolo di un laboratorio: ci sono voluti 3 anni e 52 esami a carattere scientifico, ma ci sono arrivato.
Parto all’avventura e inizio a rimbalzare qua e là: dall’Irlanda, alla Sardegna, con qualche ritorno alla base; finisco poi a Milano dove tra un servizio e l’altro riesco a ritrovarmi al bancone di un hotel di massimo prestigio; i miei occhi lacrimano di gioia e di fronte a me inizia a delinarsi una carriera… ma un giorno leggo sulle vetrate del mio attuale regno “Vendesi“.

Tutto daccapo, lascio il posto e mi butto a capofitto in un’esperienza turbinante e davvero intensa: aprire, creare, giocare, soffrire, sorridere.
Non rimpiango nulla della mia rocambolesca esperienza, anzi, sono convinto che ogni pezzo abbia contribuito all’odierno puzzle, non sicuramente meraviglioso, ma finalmente specchio della mia identità, delle mie passioni e del mio più intimo essere.

RICONOSCIMENTI

Sia per merito, o per fortuna, ma più probabilmente per un Cocktail delle due, negli anni tra le molte soddisfazioni siamo stati citati da importanti riviste nazionali come “Panorama” e “La Stampa” (addirittura in prima pagina!!) per esserci riconosciuti nel campo della miscelazione.

Il mensile “Panorama” nell’aprile 2013, immortala il nostro cavallo di battaglia: Memento; affiancandolo ad altre preparazioni di vere e proprie “celebrità” del settore.
Questo non ha fatto altro che onorarci.

Potete leggere l’articolo qui

Nel dicembre 2016, il quotidiano nazionale “La Stampa” ci inserisce nelle sue rubriche, con richiamo in prima pagina, dopo aver notato il singolare utilizzo che facciamo di un’apparecchiatura generatrice di ultrasuoni. Medaglia che ci contraddistingue per particolarità.

Potete leggere l’articolo qui.